Il Coordinamento Nazionale TFA esprime la propria solidarietà e vicinanza alla Ministra Lucia Azzolina, oggetto negli ultimi giorni di vergognosi attacchi sui social da parte di taluni soggetti che si fregiano indegnamente del titolo di docenti ed educatori.

Siamo convinti che uno dei primi doveri di un docente sia quello di favorire e coltivare in ogni circostanza un dialogo democratico, fondato sui valori della pluralità e del rispetto reciproco. La libertà di opinione non può e non deve essere confusa con la mera denigrazione dell’avversario, tanto più nei toni beceri e sessisti delle esternazioni rivolte alla Ministra.

Ma riteniamo non meno grave che il comportamento incivile di alcuni docenti possa screditare l’operato di tutti quelli – e sono la maggior parte – che in una congiuntura così delicata hanno mostrato di essere all’altezza del compito. A riprova che la difesa del merito non è soltanto una questione di puntiglio, ma la rivendicazione del diritto degli studenti, delle famiglie e di tutta la comunità educativa ad avere degli insegnanti adeguatamente preparati.

Rivolgiamo quindi un appello a tutti coloro che si riconoscono nei valori di una scuola pubblica e democratica, affinché prendano le distanze da una condotta che umilia la dignità umana e professionale della classe docente.

Vi invitiamo a condividere tramite Facebook, Twitter e Whatsapp. Ora più che mai, è importante fare sentire la nostra voce.

E QUESTI SAREBBERO DOCENTI?

DIVENTA SOCIO DEL CNT

Vuoi iscriverti alla nostra associazione?

Compila il form per inviare la richiesta: 

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSemigCT4NMmr9XpxGjrgLKo2QYsQeD0BFRhpp5EOMeW6jgHmA/viewform?c=0&w=1